Archivio per aprile 2014 | Pagina di archivio mensile

atmine2

at{mine} nasce un nuovo social per l’home design

Social media e home decor si legano davvero bene insieme e lo abbiamo già sottolineato nel nostro blog parlandovi di Houzz, sicuramente il più grande database per idee di home design in rete, e di Polyvore, il social nato per creare moodboard legate alla moda, che ha recentemente aperto le porte agli appassionati di design per la casa.

Oggi voglio parlarvi di una assoluta novità, così nuova che è ancora in versione beta,  e si chiama at{mine}.

atmine1

Si tratta di una social community dedicata al mondo del design della casa e dell’arredamento nella quale però l’elemento differenziante rispetto a tutti gli altri social legati all’home decor è che at{mine} si basa esclusivamente sulla condivisione di foto di angoli, stanze o elementi della propria abitazione.

Non solo quindi immagini di case realizzate da famosi architetti o residenze esclusive, su at{mine} possiamo mettere in mostra le creazioni personali, gli abbinamenti di colore e tutti gli elementi della nostra casa di cui andiamo più fieri. Basta creare il profilo personale e caricare le proprie immagini.

atmine4

Tutto ciò può essere arricchito dalla descrizione di ogni particolare della abitazione e dalla possibilità di taggare oggetti come mobili o complementi di arredo specificando, se vogliamo, il nome del rivenditore o dell’azienda da cui l’abbiamo acquistati.

In questo modo, chi ci segue potrà scoprire dove acquistare quel prodotto visto e segnalato nelle immagini del nostro profilo.

Su at{mine} è possibile inoltre, seguire altri profili, segnalare con un like il proprio apprezzamento, commentare, e cosa molto utile, creare una wishlist dei prodotti visti nelle altre case che ci sono particolarmente piaciuti e vorremmo acquistare anche noi.

atmine_tag

Dal punto di vista delle aziende del settore arredamento lo sviluppo di social come at{mine} costituisce una grandissima opportunità: quella di avere per i propri prodotti innumerevoli “vetrine” ed ambientazioni reali realizzate dagli stessi clienti all’interno della propria casa. E come ben sappiamo questo tipo di “pubblicità” basata sul passaparola vale molto più di ogni altra forma di advertising!

Nel momento in cui uno o più utenti del nuovo social segnalano  il nome di un negozio o di un’azienda tramite tag su di una loro foto, at{mine} crea la pagina dedicata a quell’azienda dandogli la possibilità di reclamarne la titolarità.

Ultimo ma non meno importante: la grafica di at{mine} a mio avviso è davvero fantastica! Semplice e lineare, insomma davvero  giusta per valorizzare le immagini che sono alla base di questo social molto visual, come la maggior parte delle community legate all’interior design.

atmine_home

Come vi dicevo all’inizio, l’accesso alla versione beta di questa nuova piattaforma londinese è solo su invito e dato che mi incuriosiva moltissimo l’ho richiesto ed è arrivato dopo circa 10 giorni.  I membri beta utilizzano il sito prima di tutti gli altri, influenzando direttamente lo sviluppo del social attraverso i loro commenti.

E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe far conoscere tramite at{mine} gli angoli più belli della vostra casa o i prodotti della vostra azienda? Se volete provarlo di persona, come beta tester ho la possibilità di invitare 5 persone. Basta chiedere…. 🙂

About Paola Valeri

Ho un'esperienza a 360° nel Marketing e nella Comunicazione aziendale, in tutte le sue forme… soprattutto quelle social 🙂 Per diffondere e condividere questa passione parlo di Marketing e Social Network anche nei corsi che tengo per aziende, enti ed associazioni. Scrivere mi appassiona e diverte e per questo sono diventata giornalista pubblicista. Da qualche tempo mi interesso di sostenibilità aziendale e di “green marketing”.

Vinitaly 2014 la nostra fotografia digitale

#Vinitaly2014: tra vino, hashtag e social media

Siamo di ritorno da 2 giorni di Vinitaly, appuntamento chiave per il settore del vino, e con grande piacere abbiamo potuto constatare che pian piano sempre più cantine si stanno avvicinando al mondo del social media marketing e marketing digitale. Se alcuni dei più grandi produttori di vino italiani, famosi in tutto il mondo, sono stati pionieri in questo ambito, la maggior parte delle cantine, soprattutto le più piccole, ha sempre faticato ad avvicinarsi ad un approccio “social” per la promozione del proprio vino. Ma probabilmente qualcosa sta cambiando.

È bastato guardarsi intorno tra gli stand per capire che qualcuno si sta muovendo. Chi meglio, chi peggio, chi con grande eco, chi con meno, molti sono stati gli espositori ad affiancare alla propria strategia tradizionale offline l’approccio online. Girando tra i padiglioni e navigando tra i diversi social network, abbiamo avuto l’impressione che le singole iniziative digitali siano state davvero tante e questo, come detto, ci rende felici.

Abbiamo raccolto alcuni scatti fotografici di quanto abbiamo notato e alcuni spunti ci sembrano davvero interessanti. Molto bella l’idea della cantina Siciliana Planeta Winery di dedicare un’intera parete ai bei traguardi raggiunti sui propri canali social.

 

Planeta Winery Vinitaly 2014

 

Divertente il mega-cartellone di #baccofelice di Albea Vini, che invitava gli utenti a farsi ritrarre nei panni di Bacco e a condividere le foto sui propri profili. Sempre molto attiva e seguitissima, poi, la cantina siciliana Donnafugata che ha lanciato già da un po’ l’hashtag #DonnafugataTime per valorizzare il “tempo” trascorso degustando i vini dell’azienda.

 

baccofelice_donnafugatatime

 Interessante anche la campagna di comunicazione coordinata di Monterossa Franciacorta dal titolo e hashtag corrispondente #ilfranciacortachespacca

Tanti sono effettivamente stati gli hashtag proposti dalle cantine, più o meno lanciati in concomitanza con la manifestazione, tra questi ne abbiamo intercettati alcuni e vogliamo riportarli: #winetogether di Masi Agricola, #chianticool del Consorzio del Chianti, #enjoytrentodoc di Trento Doc e #tastingfranciacorta del Consorzio Franciacorta. 

Sempre nello stesso ambito ricordiamo anche #vinopop, challenge che riguarda il vino, promosso su Instagram con il supporto degli Instagrammer Italia, che al momento ha lanciato il primo “tema” #bollicinequotidiane in collaborazione con Adua Villa e il Consorzio Tutela Prosecco Doc.

Infine, vogliamo parlarvi di un’altra iniziativa che ha coinvolto da vicino anche noi: quella del Consorzio della Strada dei Vini dei Sapori e dei Colli di Rimini che con il suo hashtag #riminiwinestyle vuole promuovere e raccontare un territorio e tutte le sue tipicità. Siamo state invitate come blogger ad una degustazione di vini di due giovani cantine loro consorziate: la Collina dei Poeti e la Tenuta Carbognano. Abbiamo ascoltato racconti emozionanti che ci hanno proprio fatto riflettere su cosa c’è dietro la promozione di una regione: persone appassionate che amano la loro terra e che vogliono raccontarla agli altri. Questa foto di gruppo postata dall’Assessore del Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli, sul proprio profilo di Facebook, lo testimonia.

Pubblicazione di Fabio Galli.

È stata una bella opportunità che ci ha trasmesso la voglia di visitare queste terre e di farci promotrici di questa esperienza.

Siamo consapevoli che di iniziative digitali degne di nota come queste ce ne saranno state tante altre ancora, vi invitiamo quindi a segnalarcele! Ci farebbe piacere raccogliere nei commenti di questo post altri hashtag riguardanti il mondo del vino.

About Stefania Fregni

Appassionata di Comunicazione e Marketing nella vita e per lavoro, sono consulente da oltre 10 anni, specializzata nel settore Food & Beverage. Negli ultimi anni mi sono avvicinata al mondo del Social Media Marketing e del Marketing Digitale, specializzandomi e collaborando a diversi progetti. Sono amante del buon cibo e del buon bere, mi piace la fotografia e adoro viaggiare. Sono creativa, curiosa, organizzata e appassionata sempre in cerca di nuove avventure!