Archivio per la Categoria ‘Web e App’ Category

Tendenze digital marketing 2016

Le 5 Tendenze digitali per 2016

Il 2015 sta per ormai per finire e l’anno nuovo è alle porte 😉
Noi di Social Margarita abbiamo così pensato di fare il punto con un nostro video su quanto potrebbe succedere nella comunicazione digitale individuando le 5 tendenze più “hot” per il 2016. Qui vi sintetizziamo i punti ma poi vi mandiamo direttamente al nostro canale Youtube così potrete sentirli attraverso le nostri voci in modalità “live 😉

1) Importanza dei video= i video la faranno da padrona anche nel 2016, dopo la continua crescita avuta negli ultimissimi anni. I video si riconfermano quindi un ottimo strumento per il marketing digitale. Si stima che entro il 2019 l’80% dei contenuti condivisi sul web sarà proprio video, quindi, chi non lo ha ancora fatto, dovrà attrezzarsi in merito.

2) App di live streaming= se non lo conoscete già Periscope è sicuramente il rpimo strumento da approfondire. Grazie a Periscope si possono infatti fare delle dirette live da qualsiasi tipo di evento semplicemente attraverso il nostro telefonino; le riprese scompariranno dopo 24h quindi la forza qui sta proprio nel “qui, ora e connesso!. Altra novità che sta prendendo sempre più piede soprattutto negli USA è Merkaat, un app con qualche feature diversa rispetto a Periscope ma che sempre permette la trasmissione in live streaming.

video live streaming social margarita

3) Condivisione di contenuti attraverso piattaforme social= Linkedin Pulse è stato il primo strumento davvero  rappresentativo di condivisione di contenuti di valore, successivamente è arrivato Facebook con Instant Articles. Le persone possono così condividere articoli con testo e video come fossero in un loro blog, ma senza le problematiche di gestione ad esso connesse. Un consiglio? Post con al massimo 2000-2500 parole: brevi ma di valore, questo è il mix perfetto 😉

4) Snapchat= tra i millennials (18-30 anni) è una delle app più popolari. Integra chat/video/foto, è divertente e facile da usare e anche qui il contenuto scompare dopo che è stato fruito. Molte aziende in questo ultimo periodo, soprattutto nel lusso (vd. Gucci), hanno integrato Snapchat nella loro strategia di digital marketing, proprio perchè ne è stata vista l’estrema potenzialità comunicativa e di coinvolgimento emotivo.

Snapchat

5) Crescita dell’importanza dei canali social dei dipendenti aziendali= è diventato sempre più evidente come sempre più i dipendenti siano ambassador loro stessi del marchio aziendale per cui lavorano, quindi verrà sempre più incentivato l’utilizzo e la condivisione proprio da questa fonte. Sicuramente quindi l’utilizzo dei social in azienda verrà quindi sempre più incentivato invece che “bloccato” 😉

Quello che noi ci auguriamo è che sempre più gli strumenti di social e digital marketing verranno compresi profondamente non solo dalle grandi aziende ma anche dalle piccole medio imprese che possono davvero trarre enormi vantaggi da questi innovativi strumenti.

Eccovi il video con tutti i consigli in un set in pieno clima natalizio 😉 Buona visione!

About Valeria Moschet

Dopo una consolidata esperienza retail e commerciale nei settori abbigliamento e accessori, ho intrapreso una nuova sfida professionale e mi sono specializzata in Social Media Marketing. Da allora con grande passione ed entusiasmo lavoro come consulente per aziende di varie dimensioni e mercati, ma sono specializzata nei settori del Beauty, Moda e Lifestyle. Sono formatrice su temi dei social media e del Web 2.0.

Ecco_come_web_e_Tecnologia_aiutano_a_viaggiare_viaggio_2.0

Ecco come web e tecnologia aiutano a viaggiare

Le Feste sono davvero vicine e sono sicura che molti di voi hanno quasi le valigie pronte!
Questo periodo insieme a quello estivo è il periodo in cui la maggior parte di noi organizza le proprie meritate vacanze e parte per dei viaggi bellissimi.

In questo contesto di partenze e nuove scoperte, quindi, mi voglio interrogare sul rapporto tra web, tecnologia e viaggio, che indubbiamente è molto cambiato nel tempo ed è diventato sempre più stretto. Mi sono dilettata a indagare questo argomento già in occasione di un evento in cui ho avuto il piacere di partecipare con le GGDModena dal titolo: “Donne in viaggio 2.0” ed è proprio per questa occasione che ho raccolto alcune delle informazioni che riporto in questo post.

Iniziamo col farci la domanda probabilmente retorica: possono il web e la tecnologia aiutare a viaggiare? Beh, ovviamente sì. E lo fanno in modi diversi.
Quali? Vediamoli insieme.

1. Possono fare incontrare i viaggiatori
Matchtrip, il social network tutto italiano dedicato proprio ai viaggiatori, ne è un esempio.

MatchTrip_hompage

Se siete amanti dei consigli di viaggio, vi piace raccontare, recensire e confrontarvi con gli altri questo è il posto giusto per farlo.

2. Possono ispirare nuovi viaggi o mete
Forse un po’ scontato perché ovviamente il web è il luogo di ricerca e ispirazione per eccellenza! In questo contesto però, vi voglio parlare di Pinterest come fonte di ispirazione suprema 😉
Pinnando qua e là potete trovare senza grandi difficoltà la stanza di un Bed and Breakfast bellissimo in cui vorreste andare, lo scorcio di una nuova destinazione alla quale non avete ancora pensato o addirittura scoprire le cose belle che sono intorno a voi, nel vostro territorio, che ancora non conoscevate (per me è un po’ così quando guardo le bacheche di Turismo Emilia Romagna).

TurismoEr_su_Pinterest

3. Aiutano a organizzare e a pianificare i viaggi e trovare sistemazioni più economiche e caratteristiche.
Ovviamente l’elenco di siti che si prestano a far questo sarebbe lunghissimo ma io vi faccio due nomi che secondo me sono casi interessanti.

Airbnb, un classico che non stanca 🙂
Il portale online che mette in contatto persone che sono alla ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono uno spazio da affittare, generalmente privati. Gli annunci includono stanze, appartamenti, ville, ma addirittura castelli, barche, baite, case sugli alberi, igloo, isole private e qualsiasi altro tipo di alloggio.

Coachsurfing, l’insolito che incuriosisce 😉
Letteralmente “navigazione sui divani”, il Coachsurfing è un servizio gratuito di scambio di ospitalità, un progetto che nasce no-profit con l’intento di mettere in contatto persone disponibili a scambiarsi ospitalità.

4. Aiutano a muoversi meglio
Ne sono esempi, Uber, che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un’applicazione software mobile che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti e Moovit un’applicazione social gratuita per il trasporto pubblico che utilizza le informazioni generate dai propri utenti in tempo reale riguardanti i mezzi di trasporto e permette di viaggiare sereni risparmiando tempo.

Moovit

5. Aiutano a documentarsi, a ricordare, conservare e condividere emozioni. Per far questo spesso utilizziamo App: ecco quelle che secondo me sono le più interessanti.

App per prenotare
HotelTonight è un esempio interessante perché permette di viaggiare con stile ma all’ultimo minuto. Cerca e prenota hotel di media ed alta categoria o addirittura lussuosi nelle principali città europee e nordamericane in last minute (per la sera stessa) a prezzi davvero convenienti.

HotelTonight

App per prepararsi al viaggio
Ma nel vero senso della parola! Avete mai pensato di farvi aiutare a preparare la valigia?Packing Pro è l’app per dispositivi IOS ideale, è l‘assistente perfetto “per lista bagaglio e cose da fare per il viaggio” 😉

Packing-Pro

App per documentarsi
Mi hanno incuriosita e penso che le proverò: Hear Planet, app che aiuta a trovare monumenti e i luoghi interessanti di una data località, e Localscope, di fatto una mole enciclopedica d’informazioni, immagini, valutazioni e commenti su ogni parte del mondo che s’incrociano con la posizione dell’utente che potrà scoprire tutto quello che è intorno a lui: negozi, locali, ristoranti, monumenti, musei ecc. S’interfaccia con moltissimi servizi da cui raccoglie le informazioni, da Facebook a Foursquare, da Wikipedia a Instagram.

App per ricordare, conservare e condividere informazioni/emozioni del viaggio
Tripit è una risorsa quasi fondamentale per chi viaggia molto. Permette di registrare e conservare i percorsi di tutti i propri viaggi, per poterli eventualmente condividere.

Tripit

E poi indispensabili ( almeno per me sicuramente 🙂 ) sono le app fotografiche e di post-produzione. Ecco le mie preferite: Camera +Snapseed e VSCOcam.

Per condividere le foto possiamo utilizzare ovviamente Instagram e per ricordare e annotare pensieri Evernote WriteRoom.

Ci sono poi delle App davvero buffe… anzi tra lo strano e il buffo, ma chissà… potrebbero tornare utili comunque durante il viaggio 🙂 Io ve le scrivo!

Problemi col Jet Lag?! Da oggi non ne avrete più.
Jet Lag App 
è l’app disponibile per dispositivi IOS che affronta il problema del “mal di fuso” in maniera scientifica basandosi sui ritmi sonno-veglia e sui dati relativi alla lunghezza del tragitto, al tempo di volo e alla durata complessiva del viaggio. Provare per credere!

JetLag app

Problemi a trovare un bagno? (Penso sarà capitato a tutti!)
Sit or Squat
lo trova per voi! Oo

Sit-or-Squat

Che dire… spero che queste indicazioni vi possano essere utili!
Buon viaggio a tutti 🙂

About Stefania Fregni

Appassionata di Comunicazione e Marketing nella vita e per lavoro, sono consulente da oltre 10 anni, specializzata nel settore Food & Beverage. Negli ultimi anni mi sono avvicinata al mondo del Social Media Marketing e del Marketing Digitale, specializzandomi e collaborando a diversi progetti. Sono amante del buon cibo e del buon bere, mi piace la fotografia e adoro viaggiare. Sono creativa, curiosa, organizzata e appassionata sempre in cerca di nuove avventure!