1888-2

1888 Hotel, l’albergo per gli amanti di Instagram

Instagram sta prendendo sempre più piede, e condividere le proprie fotografie è diventato ormai parte integrante di un viaggio: lo sanno bene i gestori della compagnia alberghiera 8Hotels che a Sydney hanno inaugurato un mese fa il lussuoso 1888 Hotel, dove il social network è parte integrante dell’esperienza.

Il nome rende omaggio al 1888, anno in cui la Kodak lanciò la prima macchina fotografica, ma il suo approccio è decisamente moderno: innanzitutto l’hotel offre un soggiorno di una notte gratuito a chi ha più di 10mila follower iniziativa a cui ha già aderito lo youtuber statunitense Toby Turner che ha oltre 620mila follower su Instagram ed oltre 6 milioni di iscritti al suo canale YouTube, ma non finisce qui: ogni mese si terrà infatti un contest che premierà la miglior fotografia scattata dagli ospiti, secondo criteri sia estetici che di engagement generato.

Nell’hotel è presente anche una sala appositamente allestita per scattarsi autoscatti (selfie) che testimonino il proprio passaggio, nonché una parete digitale in continuo aggiornamento popolata dalle fotografie condivise su Instagram col tag #1888Hotel, e sempre dal social network sono tratte le immagini che abbelliscono le stanze.

L’albergo non si limita però ad utilizzare Instagram per rafforzare la propria immagine, ma anche per fornire spunti per visitare la città, aumentando il coinvolgimento dei propri ospiti: ecco quindi la Pyrmont Insta-Walk, una passeggiata alla scoperta dei luoghi più pittoreschi da immortalare nelle proprie fotografie digitali.

Paul Fischman, il CEO di 8Hotels, ha dichiarato: “C’è sempre stato un forte, intrinseco collegamento tra il viaggio e la fotografia, ma l’avvento dei Social Media e di Instagram ha reso la condivisione delle fotografie una parte ancora più importante dell’esperienza di un viaggiatore. Le persone non vogliono più solo visitare e soggiornare in dei bei posti, ma vogliono anche catturare ciò che stanno vivendo e condividerlo in tempo reale coi loro amici e collegamenti.“, parole di cui si può certamente fare tesoro e da cui prendere spunto anche senza bisogno di tematizzare in maniera così radicale il proprio albergo.

E voi soggiornereste in un hotel così, oppure proponete anche voi esperienze simili ai vostri clienti? Fateci sapere! 😉

[fonti: theinteriorsaddict.com, mashable.com]

About Lara Babitcheff

A cavallo tra Generazione X e Millennials sono sempre stata smanettona fin da ragazzina: ho creato il mio primo sito nel 1998 e la mia prima community l'anno successivo, e nel frattempo mi davo da fare su Usenet e forum. Ho lavorato per molti anni come Web Developer, ma non mi bastava: volevo ritrovare il bello della condivisione che avevo apprezzato fin dai miei primi approcci col web, e così mi sono tuffata nel mondo dei Social Media e dei blog.

Commenti

commenti

Tags: , , , , ,

1 commento

  1. Giorgia

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento